Home sezioni Login
Username:
Password:

sapevate che... ArcheoComputer
ArcheoComputer
RetroNews
   Add to Google

Notizie ed informazioni dal mondo del retrocomputing.
A pubblicazione rigorosamente aperiodica, selezionate senza nessun criterio se non l'aver in qualche modo incuriosito chi le inserisce.


Leggi le retronews dell'anno: 2010 - 2009 - 2008 - 2007 - 2006 - 2005
 
19-10-2006
E' nato un nuovo sito web dedicato all'universo della mela morsicata: Storie di Apple

Il motto del sito è "storie vecchie e nuove della mela di Cupertino".
A differenza delle altre risorse italiane già disponibili online, Storie di Apple intende concentrarsi più che sulle novità su aspetti poco o per nulla noti, su curiosità, retroscena e personaggi. L'obiettivo è quello di fornire un quadro più vasto e complementare a quello delle ultime notizie sull'azienda fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak nell'aprile del 1976.

Il sito è curato e coordinato da Nicola D'Agostino, utente Apple di lunga data ed articolista per testate come Mondadori MyTech e Applicando, siti e comunità oline quali Tevac nonché fondatore dell'ABMUG, il primo gruppo utenti Macintosh d'Abruzzo.
I vostri commenti! Leggili (0) o lasciane uno.
 
02-10-2006
L'idea è sicuramente intrigante ed è stata una delle ragioni per la quale ho deciso di partecipare a questa manifestazione:
raccontare come i computer sono entrati nelle nostre case, iniziando da semplici console da gioco, fino a diventare home computer.
Il percorso che verrà allestito permetterà di fare un salto nel passato non solo con l'esposizione dei computer ma anche con le riviste, i libri e le pubblicità che li accompagnavano.
La manifestazione si terrà nei padiglioni di Modena Fiere dal 16 al 19 Novembre 2006. Per maggiori informazioni vi rimando direttamente al sito della manifestazione: www.7-8novecento.it.

Questo è il comunicato stampa ufficiale:
“ARCHEOCOMPUTER”, IDEE PER ARREDARE CON I VECCHI PC
La mostra collaterale di “7.8. Novecento”, l’importante kermesse modenese, proporrà pezzi da collezione delle macchine informatiche che hanno fatto storia. Non solo un revival per gli appassionati del settore, ma anche uno spunto particolare per gli amanti del modernariato

Immaginate di entrare nel salotto di una casa e notare adagiato in un angolo un vecchio Commodore 64. In tempi di continua evoluzione informatica farebbe forse sorridere vedere che c’è ancora qualcuno che utilizza uno dei primi pc a essere stato capillarmente diffuso nelle abitazioni di tutto il mondo. Niente di straordinario, a meno che non si consideri il Commodore come un oggetto d’arredamento per interni. L’idea di poter utilizzare i personal computer che hanno fatto la storia dell’informatica come parte integrante di una casa sarà la novità più accattivante della sedicesima edizione della mostra d’antiquariato “7.8. Novecento”, che verrà ospitata a Modena dal 13 al 16 novembre nel quartiere fieristico.

“Archeocomputer” – questo il titolo della mostra collaterale – prende spunto da un’idea di Bruno Grampa, esperto nel settore dell’informatica, che dopo le felici esperienze di “Varese Retrocomputing”, kermesse interamente dedicata ai vecchi pc giunta quest’anno alla quarta edizione, ha deciso di portare la sua collezione di 52 macchine alla manifestazione d’antiquariato modenese. “La mostra prende spunto dal fatto che gli home computer si collegavano ai televisori di casa, diventando così parte integrante dell’arredamento”, racconta Bruno Grampa. “Alcuni pezzi – prosegue il collezionista – hanno una struttura molto affascinante, come l’Apple Lisa, il primo home computer dotato di mouse e antesignano del Macintosh, con un valore di mercato importante e significativo per la rarità del pezzo”.
Non ci sarà solo la possibilità per i patiti del settore di ammirare vecchi pezzi come il Commodore 64 e il Texas Instruments 99/4A, ma anche quella di fornire un’idea brillante e originale per dare lustro a un’abitazione con straordinari pezzi da collezione. Spazio dunque ai più noti home computer di un tempo di Apple, Commodore, Olivetti, Enterprise, Sony, Texas Instruments e Amstrad, corredati da tanti oggetti e curiosità come i video giochi, le consolle, ma anche i primi libri sull’informatica e le vecchie pubblicità. L’evento è dedicato anche a chi per primo si è cimentato con queste macchine, e racconterà la nascita e l’evoluzione del settore, dando anche suggerimenti su come tornare a scoprire ed usare computer precocemente dimenticati.
I vostri commenti! Leggili (0) o lasciane uno.
 
15-09-2006
Segnaliamo un evento relativo al mondo informatico che si svolgerà ad Empoli, nel mese di Settembre. Nei giorni 23 e 24 di Settembre, infatti, si terrà la storica manifestazione dedicata al mondo di un computer che ha fatto storia, l’Amiga. Pianeta Amiga, si propone quest’anno di entusiasmare tutti gli appassionati di tale piattaforma, che contrariamente a quanto si pensa, è viva è vegeta. A tale proposito, segnaliamo che durante la manifestazione, sarà presentato nuovo hardware PowerPC progettato e realizzato interamente in Italia, conosciuto sino ad ora con il nome in codice: “Progetto Samantha”. Una versione aggiornata del sistema operativo Amiga (Amiga OS4) - sviluppato dall’Hyperion (http://www.hyperion-entertainment.biz/) – sarà pure presentata al pubblico. Pianeta Amiga è anche l’evento che tutti gli appassionati di sistemi operativi alternativi aspettano. Zeta (Beos), OSX, MorphOS e Linux potranno essere provati dai loro fan. Pianeta Amiga, inoltre, è l’occasione per fare un tuffo nel passato, provando di persona hardware e software che hanno lasciato la loro impronta nel mondo dell’IT. Retrocomputing, emulazione, lan party, ed altre cose divertenti vi aspettano a questo importante evento.
Per maggiori informazioni, potete visitare il sito: http://www.pianetaamiga.it
I vostri commenti! Leggili (0) o lasciane uno.
 
11-08-2006
Il 12 Agosto 1981 IBM rese disponibile il suo primo PC.
Il computer che ha cambiato, nell'arco della sua vita, il mondo dell'informatica. Il suo successo è stato tale da diventare non solo il più venduto ma, soprattutto, uno standard. In quegli anni, che sono poi quelli a cui, con questo sito, rendiamo omaggio c'erano una moltitudine di fornitori e di prodotti ognuno con le sue peculiarità e soprattutto una totale incompatibilità nell'interscambio di programmi e dati.
Venduto a 1565 dollari il PC IBM si rivolgeva naturalmente ad una utenza professionale e la cosa era maggiormente sottolineata dai software disponibili: Visicalc e EasyWriter.
Il PC IBM è stato il punto di partenza dell'informatica che oggi tutti noi conosciamo, con naturalmente tutti i pregi e difetti annessi!
I vostri commenti! Leggili (0) o lasciane uno.
 
05-07-2006
Ancora dall'Inghilterra arriva una nuova rivista dedicata al mondo del Retrocomputing:
si chiama RetroVision ed è pubblicata dalla Pendragon Media Limited.
La rivista, che ha cadenza mensile, costa 3$ (più 2$ di spedizione) è divisa in quattro sezioni principali: Arcade, Computers, Consoles e Nostalgia.
Purtroppo sul sito ufficiale
non è disponibile per il download in formato PDF nessun numero ne tantomeno qualche articolo.
Per saperne di più bisogna quindi acquistarne almeno un numero!
I vostri commenti! Leggili (0) o lasciane uno.
 
13-06-2006

“Varese Retrocomputing 2006”

Quarta edizione

9 Luglio - Dalle 10:00 alle 18:00

Via Daverio, 146 – Varese (Bobbiate)



Varese Retrocomputing è una manifestazione dedicata ai computer che hanno fatto la storia dell'informatica ed ai loro utilizzatori.

Dalla viva voce dei protagonisti che hanno vissuto la nascita e l'evoluzione di questo settore si potranno ascoltare aneddoti, storie,nottate di lavoro, amicizie e rivalità.

In una fase di veloce evoluzione che caratterizza il mondo dell’informatica, con la conseguente precoce obsolescenza degli strumenti relativi, il retrocomputing si propone di rivalutare, recuperandoli anche nel funzionamento, i computer di un’epoca ormai mitica, con l’obbiettivo di farli conoscere a coloro che si sono
avvicinati solo di recente all’informatica.

Per capire il presente ed il futuro di questa evoluzione tecnologica bisogna necessariamente conoscerne il passato, in un momento nel quale una eccessiva standardizzazione rischia di azzerare quell’inventiva e
quella voglia di innovare e di stupire che avevano caratterizzato l’epoca d’oro della storia dell’informatica.

Il tema della quarta edizione di Varese Retrocomputing sono i computer realizzati dalla storica casa inglese Sinclair.

Sir Clive Sinclair è stato un vero pioniere nel campo dell’elettronica e dell’informatica. I suoi computer sono stati tra i primi ad essere disponibili ad un costo che li ha resi accessibili a tutti. In Italia lo
ZX Spectrum è stato uno dei computer più venduti negli anni ’80 permettendo ad una intera generazione di conoscere ed apprendere le prime basi dell’informatica. E’ stato uno dei computer più copiati ed a Varese Retrocomputing 2006 sarà possibile vedere ed usare oltre
all’intera ufficiale famiglia dei prodotti Sinclair anche molti dei cloni prodotti ad esempio negli Stati Uniti e nei paesi dell’est sovietico. Verranno inoltre presentati due cloni dello ZX Spectrum realizzati oggi in Italia: il ‘Chrome’ ed il ‘Badaloc’.

Nel corso della manifestazione visite guidate all’esposizione permetteranno di ripercorrere l’intera parabola della Sinclair costellata da prodotti geniali e flop spettacolari!


Ulteriori informazioni, il programma ufficiale e le modalità per partecipare sono disponibili sul sito internet http://www.vareseretrocomputing.it

I vostri commenti! Leggili (0) o lasciane uno.
 
18-03-2006
RetroGamer è, secondo il mio parere, la migliore rivista esistente dedicata al mondo del retrocomputing/retrogaming. Quando il numero di settembre dell'anno scorso ha tardato ad arrivare ho saputo, tramite un forum di utenti, che la casa editrice era fallita e che quindi non sarebbe più uscita. Tralasciando il fatto che ero abbonato e che quindi difficilmente avrei rivisto parte dei soldi spesi la cosa che mi dispiaceva di più era proprio che non avrei potuto più leggerla.
Per fortuna all'inizio di quest'anno una lettera preannunciò il ritorno della rivista con un nuovo editore e per tutti gli abbonati un bonus di due numeri.

Oggi la nuova rivista è ancora migliore, con più pagine ed articoli ed una grafica accattivante.
I temi trattati sono incentrati sul retrogaming ma in ogni numero vengono inserite una o più monografie dedicata alla storia di un singolo home computer. Nel numero attualmente in edicola si parla ad esempio di Amiga 1200 e la storia della software house U.S. Gold. E' una lettura che consiglio, anche se naturalmente il presupposto è la conoscenza della lingua Inglese.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell'editore a questo indirizzo dove è anche possibile sfogliare virtualmente un intero numero della rivista.

I vostri commenti! Leggili (4) o lasciane uno.
 


Leggi le retronews dell'anno: 2010 - 2009 - 2008 - 2007 - 2006 - 2005

 

Vuoi poter inserire anche tu delle news? Scrivimi per essere registrato!

 

 
 
news
speciali Un oggetto a caso